La Fede

Sono sempre stato cattolico, ho esperienza di pratiche religiose praticate fino all'età di 18 anni. La partenza per Torino, l'ambiente universitario, il nuovo lavoro, la vita della città mi hanno allontanato dalla Chiesa. Anche se le fondamentali cristiane restavano sempre valide la pratica religiosa subiva profonde mancanze. Anche i dubbi su tutto quello che mi era stato trasmesso in gioventù subiva forti scrolloni. Le messe venivano celebrate nei garage, i sacerdoti facevano i sindacalisti a fianco dei lavoratori, la Chiesa veniova accusata di aver taciuto le violenze orribile commesse dai nazisti, Padre Pio veniva punito. Tra i giovani si parlava della Chiesa del Terzo Mondo, quella brasiliana, salvadoregna, mentre a Roma trionfava la Chiesa Stato. Senonchè un giorno mi capito tra la mani un Catechismo che sfogliai fino alle pagine dove si parlava di quello che avveniva nell'ostia e nel vino posti sull'altare nel momento della consacrazione. Molte volte avevo sentito, senza badarci molto,  la storia della trasformazione nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo. In quel momento all'improvviso mi convinsi che quella trasformazione avveniva veramente anche se noi continuavamo a vedere sempre le stesse cose. Gesù Cristo in persone era presente in ogni Messa e lo era veramente, personalmente. La Messa all'improvviso divenne per me non più un semplice ricordo di fatti avvenuti 2000 anni fa ma un fatto vivo una realtà concreta. Gesù era veramente presente in mezzo a Noi.

Molte cose sono avvenute da quei fatti. La Chiesa è cambiata. C'è stato il Concilio Ecumenico Vaticano II. Papa Giovanni. Papa Giovanni Paolo II. Padre Pio è stato santificato. La Santa Messa viene celebrata nelle lingue locali e non più in latino. I sacerdoti celebrano non più con le spalle ai fedeli ma rivolti di fronte quali parti dell'unica mensa del Signore alla quale tutti siamo invitati. Mentre una volta i Papi erano Italiani o al massimo francesi adesso sono anche tedeschi e financo argentini. Il vento dello Spirito Santo soffia in modo impetuoso sulla Chiesa e sull'umanità intera. Ancora una volta Gesù ha mantenuto la parola che sarà sempre con l'umanità fino alla fine dei tempi.

Le Vie della Santità

Una volta per diventare Santi o si diventava religiosi oppure non c'era niente da fare. Ora invece la stessa Chiesa parla della Santità dei Laici. Per diventare Santi non è necessario chiudersi in una caverna o in un Convento a pregare Dio, in uno stato di isolamento più o meno rigido. Non è più necessario diventari missionari ed andare in giro per il mondo ad annunciare il Vangelo, cose che vanno benissimo. Basta aiutare Dio nel completare le sue opere mettendosi al servizio degli altri, rendendo loro il miglior servizio possibile al costo più basso possibile. Quindi anche il lavoro, se fatto in un certo modo, e affiancato da una certa pratica di vita spirituale diventa un percorso di santità che può garantire il Paradiso e quindi la speranza della vita eterna.

La Chiesa Cattolica offre una miriade di Congregazioni che tutte offrono il loro percorso per raggiungere la Santità e quindi la vita eterna. C'è solo l'imbarazzo della scelta.

La ricerca del volto di Dio

Dio nessuno l'ha mai visto se si esclude suo figlio Gesù Cristo, eppure tutti lo cerchiamo. Tutti siamo alla ricerca di punti fermi più o meno ragionati o basati su fatti concreti con cui dare sostegno ed accrescere la nostra fede, che è continuamente messa in dubbio dai fatti che ci accadono intorno, dalle sofferenze dell'umanità intera siano esse materiali che spirituali, dalle guerre, dalle carestia, da interi popoli affamati, dal dolore e dalle disgrazia deibambini innocenti, dai disastri di ogni tipo, dai terremoti, dagli incidendi aerei dove la gente muore bruciata, dai delinquenti che compiono ogni tipo di atto violento come se Dio non ci fosse o no fosse mai esistito. Non esiste un'unica risposta, ma ognuno deve da solo trovare le proprie, basandosi sulle proprie conoscenze e soprattutto sulla propria vita.

I volti sulle pareti di roccia del Burrone dei Morti.

In un angolo del sito troverete alcune pagine di un'esperienza vissuta con un gruppo di Amici che ci ha aiutato nella ricerca continua di Dio e nel rafforzamento della fede. Durante la Via Crucis vivente fatta a Pizzo nel 2001 facciamo dei video e delle foto della rappresentazione sacra. Le stesse nei giorni successivi ci hanno riservato delle sorprese veramente molto interessanti.